Il cancello NON E’ un elemento strutturale!

strutt_si_noCerchiamo di chiarire una volta per tutte la totale confusione in merito!
Siamo stanchi, e di più lo sono i Fabbri Italiani, di sentire parlare di cancelli come elementi strutturali, allo scopo di specularci sopra.
Si! Perchè purtroppo ancora oggi si cerca di fare “terrorismo informativo” speculando sull’ignoranza dell’interlocutore. Infatti tutto il discorso, a nostro avviso, verte sul fatto che un cliente che ha paura di incorrere in qualche sanzione è un cliente “Molto più malleabile”.
Ma allora vediamo perchè non sono elementi strutturali? E soprattutto chi lo dice senza ombra di dubbio?
La prima domanda: Perchè non sono elementi strutturali?
La prima risposta: Semplice, perchè la loro funzione non è quella di sostenere nulla se non loro stessi. Quasi sempre invece sono loro stessi ad essere sorretti da opere strutturali (Muretti, recinzioni in acciaio, muri di edifici). Le colonne e gli accessori di sostegno sono parte integrante del cancello e quindi ad esso accomunate.
La seconda domanda: Chi lo dice senza ombra di dubbio?
La seconda risposta: Fino a poco tempo fa’, nessuno sapeva con esattezza quali fossero i famigerati “elementi strutturali”, quelli cioè sottoposti al DM 14.01.08 e per cui per produrli bisogna essere “Centri di trasformazione”, e quali invece fossero unicamente dei “Prodotti da costruzione” e quindi la loro costruzione sottoposta alle regole del CPR 305/2011/CE.
Molto probabilmente questo non era in grado di determinarlo nemmeno il legislatore o gli “organi tecnici” che le norme e i regolamenti li hanno fatti!
Per questo, e per chiarire ogni dubbio, nel Giugno del 2014, la TC135 (Commissione Tecnica 135) ha resa pubblica la lista di quelli che “SONO” e fi quelli che “NON SONO” elementi strutturali.
A questo link: Risposta TC135 alla CE riportiamo il testo integrale della Risposta alla rischiesta della Commissione Europea in merito.

Questa voce è stata pubblicata in CPR 305/2011/CE, Leggi e Norme per i fabbri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>