Sui Patentini per Saldatori. Corso 1 di 6 – Fasi pratiche per qualificare un saldatore

In questa guida cercheremo di chiarire come viene rilasciato un Patentino per Saldatore.
Indice delle lezioni:
1) Fasi pratiche per qualificare un saldatore;
2) Le Normative Europee di riferimento;
3) Determinazione del tipo di patentino;
4) Tipi di saldatura;
5) Elementi su cui viene svolta la prova;
6) Interpretare un patentino.

1 – 6 . FASI PRATICHE PER QUALIFICARE UN SALDATORE
Con la qualifica dei saldatori, si devono valutare in modo particolare le capacità di gestione della saldatura dal punto di vista manuale. Semplificando si valuta l’abilità nel maneggiare l’elettrodo, la torcia, o il cannello di saldatura, al fine di poter ottenere un livello accettabile di saldatura.

La certificazione di un saldatore è suddivisa in diverse fasi pratiche:

Svolgimento di una prova pratica di saldatura su un elemento (tubolare o piastra piana), in presenza di un ispettore autorizzato. Il saggio di prova ottenuto dovrà essere saldato secondo una specifica di saldatura – WPS, che identifica il tipo di saldatura con riferimento a: spessori, modalità di saldatura, tipologia di giunto, e altre specifiche;
Il provino ottenuto deve essere sottoposto a prove distruttive e non-distruttive (a tensione di frattura, radiologia, ecc…), a seconda del WPS applicato;
Il risultato delle prove, se positivo, determina il superamento dei requisiti richiesti dalle Normative UNI EN di riferimento per quel determinato WPS, e quindi il rilascio del patentino.

Il patentino rilasciato dopo l’esito positivo delle prove, ha una durata di due anni, trascorsi i quali il saldatore dovrà procedere al rinnovo del patentino. La pratica di rinnovo si svolge con le stesse modalità del primo rilascio.

Fondamentale è che ad ogni tipo di saldatura (cordone d’angolo, piatta, ecc…) corrisponda un patentino diverso, in quanto diverso è il WPS relativo.

Nel prossimo POST: 2-6. Le Normative Europee di riferimento

Questa voce è stata pubblicata in CPR 305/2011/CE e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>