FPC (Piano di Controllo della Produzione in Fabbrica) & ISO 9001

fpc
L’FPC aziendale, viene spesso considerato come “carta superflua”, è purtroppo così a volte viene trattato.
Purtroppo questo sbagliato modo di pensare e agire, invalida tutta la produzione aziendale successiva, che non potrà più essere marcata CE e quindi venduta.
Consideriamo questo semplice decalogo di aspetti importanti di un FPC.
1) Evidenziare in modo univoco la produzione per la quale si intende redigere un FPC;
2) Valutare costi e mezzi da utilizzare per la tenuta dell’FPC;
3) Incaricare il personale idoneo per preparazione e competenza, alla tenuta dell’FPC;
4) Redigere la prima stesura del manuale FPC in modo preciso e chiaro;
5) Conservarne sempre copia e metterla a disposizione di tutto il personale aziendale che l’FPC influenza;
6) Promuovere la discussione dei risultati dell’FPC per evidenziare i vantaggi avuti dall’osservanza dell’FPC;
7) Controllare aggiornamenti o nuove leggi che eventualmente ne richiedono la rettifica;
8) Monitorarne l’osservanza;
9) Verificarne l’applicabilità nel contesto aziendale o prevederne modifiche;
10) Gratificare il personale con i risultati ottenuti grazie all’adozione e osservanza dell’FPC.

Queste regole, derivate dalle norme che l’FPC deve osservare, e dall’esperienza di aziende che già operano in regime di FPC, devono essere considerate come generiche e applicabili solo indicativamente alla produzione di un’azienda specifica. Ogni azienda deve gestire il proprio FPC secondo le proprie esigenze.

Ma quanto costa un buon FPC?
La domanda richiede sempre una considerazione sulle effettive dimensioni aziendali e sul suo regime produttivo.
Da tenere presente che comunque “la redazione iniziale dell’FPC, non E’ l’FPC”. Il sistema FPC parte dalla redazione iniziale, ma grande parte della sua validità è nella continua opera di aggiornamento cui deve essere sottoposto.

Per ultimo teniamo in considerazione l’importante sviluppo qualitativo che un buon FPC consente. L’FPC viene sviluppato con le stesse indicazioni indicate per la Certificazione Aziendale ISO 9001. In esso infatti si riscontrano aspetti caratteristici di tale certificazione, come ad esempio la soddisfazione del cliente in primo piano, la qualità intrinseca di un’azienda certificata, il rispetto dell’ambiente nei cicli produttivi, ecc….
Aziende che già hanno un FPC coerente con la propria produzione e aggiornato, sono molte volte agevolate nel processo di certificazione aziendale ISO 9001, quando decidono di adottarlo. Questa importante considerazione è ancora più valida in previsione dei probabili obblighi di certificazione ISO 9001 in previsione.

Questa voce è stata pubblicata in CPR 305/2011/CE, Leggi e Norme per i fabbri, Sicurezza dei cancelli e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>